Consiglio Provinciale - LUCCA

Via dei Bichi, 19 - Tel. 0583 467937

Home page

Gruppo Direttivo

Statuto Nazionale

Orari e Contatti

Donare

Calendario Attività

I Raggruppamenti

La Consulta Giovani

Gallery Evidenza

Collegamenti e Download

Domande Frequenti

Donatori di Sangue

logoRettangolo arrotondato: come si effettua la donazione ed a chi rivolgersi
Telaio: indietro

Come si effettua la donazione

 

In sala prelievi al donatore sdraiato su di un lettino o su un'apposita poltrona reclinabile viene tolta una quantità di sangue proporzionale al peso corporeo (6 ml/Kg per gli uomini, 5 ml/Kg per le donne).

Il sangue defluisce direttamente dalla vena del donatore all'interno della sacca di conservazione che contiene un'appropriata quantità di anticoagulante.

Per tutto il tempo del prelievo il donatore è seguito dal personale sanitario del Centro Trasfusionale.

Sul sangue prelevato oltre agli esami obbligatori per legge vengono eseguiti tutti i controlli utili per meglio valutare lo stato di salute del donatore e seguirlo nel tempo.

Il sangue raccolto può essere conservato per 21-35 giorni alla temperatura di + 4°C.

Per le necessità terapeutiche e per una migliore utilizzazione del sangue raccolto si tende a separare il sangue nelle sue componenti cellulari e plasma.

Tale separazione viene effettuata mediante tecniche di centrifugazione sulle sacche di sangue raccolto.

Tali moderne attrezzature ci permettono di raccogliere le varie componenti ematiche direttamente dal donatore: tali tecniche prendono il nome di aferesi. Sono procedure che permettono un'altissima resa del singolo componente con un indubbio valore terapeutico.

Come molti altri sistemi dell'organismo, il sistema emopoietico in condizioni normali funziona ad un ritmo molto più basso rispetto alla sua potenzialità. È capace in condizioni di bisogno di aumentare molte volte il suo ritmo di lavoro.

 

A chi rivolgersi

 

Per donare il sangue basta recarsi ad un Centro di Raccolta Trasfusionale con la sola precauzione di essere digiuno da circa 8 ore e, soprattutto, con la coscienza di donare un sangue "sicuro", non pericoloso.

Insieme ai Servizi e ai Centri Trasfusionali agiscono le Unità di Raccolta, fìsse o mobili, che raccolgono il sangue umano e lo trasferiscono immediatamente ai Servizi e Centri Trasfusionali.

Le Unità di raccolta sono gestite da Associazioni formate da volontari che svolgono azione promozionale per la donazione del sangue, reperiscono i donatori e li indirizzano presso i Servizi e i Centri Trasfusionali Ospedalieri.

Sono Associazioni Volontarie per l'attività promozionale della donazione del sangue le FRATRES (donatori di sangue delle Misericordie d'Italia); l'A.V.I.S. (Associazione Volontari Italiani del Sangue); le Associazioni di Pubblica Assistenza e Soccorso e altre Associazioni come la FIDAS, la Croce Rossa, i Gruppi Aziendali e di categoria, i Gruppi locali, ecc…

Queste associazioni hanno come loro unico scopo quello di rispondere in modo continuo alle necessità di sangue degli Ospedali, e in questa loro azione esse non fanno distinzione di classe, di ceto, di razza o di opinione, e non hanno fini di lucro.

WEBMASTER@FRATRESLUCCA.ORG

Una stilla del mio sangue per un palpito del tuo cuore

CRS Loginat